Goccia d’acqua (metafora)

Goccia d’acqua…o…l’acqua della goccia?

(Raimon Panikkar)

La lezione degli alberi

 Cosa possiamo imparare dagli alberi, secondo lei?

“Lezione base: ti vedono e ti seppelliranno. E gli alberi che hanno vissuto le vite più difficili,

negli ambienti più ostili, sono quelli con il legno più bello.”

(Lars Mytting – scrittore)

Un’umile meraviglia

Il maestro Vannucci spiega:

“Siamo stati seminati nella vita e ognuno di noi ha ricevuto un seme particolare che non è sostituibile da nessun altro: se noi tradiamo la nostra singolarità introduciamo nell’universo una disarmonia. Non dobbiamo imporre la nostra singolarità agli altri, ma essa deve muoversi armoniosamente con le altre singolarità. L’accettare le proprie vibrazioni, la propria intelligenza, le proprie capacità creative, è un atto di profonda umiltà, perché così diventiamo fecondi.
C’è una parte della nostra vita cristiana che consiste nel piangere i propri difetti, i propri peccati, nel battersi il petto: Signore, non son degno; Signore, non sono niente. Ma è possibile? Dio ci ha creati per la gioia e per la vita, non per piangere! Hai peccato? Va bene, il peccato è la rivelazione di quello che tu sei. Vai avanti! Cristo ti dice: «Io ho preso su di me il tuo peccato». Cristo ci vuole generosi, ci vuole coraggiosi. Il fermarsi a piangere continuamente sui nostri difetti non è sano. Noi dobbiamo ritrovare la gioia e lo slancio di vivere, la fiducia nella vita. La vita è dura, ma è forte, è solare! Non introduciamo mai delle cose che ci possano portare a un appassimento di vita, anche nella nostra chiesa.
L’umiltà è accettare la vita con gioia, con entusiasmo, desiderosi di dare la vita a tutto quello che abbiamo ricevuto e che deve maturare sul nostro terreno che, essendo “umile”, è fertile, e quanto più è umile tanto più è fertile.”
E allora lasciamoci irrigare dalla pioggia che scende dal cielo e facciamo della nostra vita un’umile meraviglia!

Marzo

Marzo

“Marzo, che mette nuvole a soqquadro

e le ammontagna in alpi di broccati,

per poi disfarle in mammole sui prati,

accende all’improvviso, come un ladro,

un’occhiata di sole,

che abbaglia acqua e viole.

Con in bocca un fil d’erba primaticcio,

Marzo è un fanciullo in ozio, a cavalcioni

sul vento che separa due stagioni;

e, zufolando, fa, per suo capriccio,

con straffotenti audacie,

il tempo che gli piace!”

(ARTURO ONOFRI)

Una pagina bianca

Nella storia c’è

una pagina bianca

che siamo chiamati

a scrivere.

E’ Dio che ci dice:

“Scrivila tu”.

(Luigi Ciotti)

KOREA

Saranno le OLIMPIADI 2018 DI PYEONGCHANG  il momento più felice

per la creazione dell’armonia e della pace?

I sorrisi, la determinazione e la gioia dei giovani atleti…

saranno il cambiamento necessario per il futuro di una KOREA finalmente unita?

(Nives)

La Musica

“La musica addolcisce l’animo, lo rende nobile.

Catone raccomandava di non far ascoltare musica ai soldati altrimenti

avrebbero perso lo spirito bellicoso.

(Andrea Bocelli)

 

“Di tutte le belle arti, la musica è quella che più influisce sulle passioni

e il legislatore più d’ogni altro deve incoraggiare.

Uno spartito composto da mano maestra tocca ben più il sentimento,

ed ha maggior influenza di qualsiasi buon lavoro morale che convince la ragione

senza influire sulle nostre abitudini.”

(Napoleone Buonaparte)

 

Didgeridoo o Digeridù  (uno dei primi strumenti aerofoni)

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: